CEO, non è per tutti: scopri come essere il CEO di una società

CEO, non è per tutti: scopri come essere il CEO di una società

Nei precedenti articoli abbiamo parlato delle 23 call per startup in cui abbiamo inserito anche i bandi a fondo perduto e di come bisogna gestire un team.

Oggi affronteremo un focus ugualmente importante: ci concentreremo sulla figura del CEO.

Hai fondato una startup e vuoi essere il CEO della stessa? Vorresti ricoprire questa carica ma non sai se ne sei in grado?

Chi è il CEO

Il CEO, Chief Executive Officer, amministratore delegato, rappresenta il ruolo esecutivo più alto e più ambito ricoperto all’interno di un’azienda.

Quando si pensa alla figura del CEO solitamente pensiamo ai grandi imprenditori di aziende note, ormai molto famosi, ma il CEO non è solo una figura rappresentativa che acquisisce fama e notorietà.

Il CEO in realtà ha grandi responsabilità, non si limita a definire la vision e la mission aziendale, ma è la figura che prende le principali decisioni societarie, gestisce le operazioni più complesse, si occupa delle risorse dell’azienda, agisce come il maggior punto di comunicazione tra il comitato direttivo e il braccio esecutivo della stessa e soddisfa le esigenze di dipendenti, clienti, investitori, comunità e legge.

I compiti del CEO

Il ruolo del CEO, non è sempre uguale, infatti cambia a seconda della dimensione dell’azienda. Nelle società più piccole ha un ruolo direttivo più evidente, cioè prende la maggior parte delle decisioni di business: da quelle più importanti a quelle meno impattanti per la società.

Nelle società relativamente più grandi, invece, il ruolo del CEO cambia molto rispetto a quelle più piccole. In questo caso l’amministratore delegato prende esclusivamente le decisioni di grado superiore, come ad esempio quelle riguardanti la strategia aziendale e la crescita complessiva dell’intero business.

Le altre decisioni sono invece delegate ai vari uffici di competenza di cui la società si compone.

In Italia ci sono leggi specifiche che monitorano e disciplinano la figura dell’amministratore delegato. In particolare la materia è trattata dall’art. 2381 del Codice Civile contenuto nel Libro V, Titolo V, Capo V, sezione VI bis.

In virtù di questo articolo, se lo statuto o l’assemblea lo consentono, il consiglio di amministrazione può delegare proprie attribuzioni ad un comitato esecutivo, composto da alcuni dei suoi componenti, o ad uno o più dei suoi componenti, gli amministratori delegati (organi delegati).

L’articolo affronta diversi temi, tra cui:

 

● Deleghe delle attribuzioni a comitato esecutivo

● Limiti di esercizio delle delega

● Ruoli dell’amministratore delegato

Ci sono, tuttavia, delle attività che non possono essere delegate, come ad esempio:

● La facoltà di emettere obbligazioni convertibili

● La redazione del bilancio di esercizio

● La facoltà di aumentare il capitale sociale

● Gli adempimenti relativi alla riduzione del capitale sociale per perdite

● La redazione del progetto di fusione con altre società

● La redazione del progetto di scissione della società

 

Le principali mansioni che svolge il CEO sono le seguenti:

● amministrazione dell’azienda, di cui è responsabile, in tutta la sua complessità

● la firma degli atti a nome dell’azienda

● la rappresentanza legale dell’azienda

● valutazione dell’assetto organizzativo aziendale

● gestione dell’amministrazione

● gestione e pianificazione della contabilità

● analisi dei piani strategici

● progetti di fusione e scissioni con altre società

● conformità aziendale

● controllo delle risorse umane

● controllo delle tecnologie aziendali

● controllo del marketing

● controllo sulle vendite

● controllo sull’operato generale dell’azienda

Ovviamente sarebbe impensabile per una sola persona reggere tutto questo carico di impegni. Molto spesso i CEO delegano molte materie a specialisti che formano i vari reparti, in cui elaborano tutti i passaggi e sì eseguono concretamente le azioni strategiche.

All’amministratore spetta il compito di essere sempre informato, sempre presente di valutare attentamente, di avere sempre ben chiaro quello che sta accadendo nella sua azienda.

L’amministratore delegato spesso ricopre il ruolo di presidente del consiglio di amministrazione. Lo stesso viene eletto dagli azionisti di una società e di solito è composto sia dagli amministratori interni che dai dirigenti della società e dai direttori esterni che sono figure non interne all’azienda.

Il consiglio stabilisce le politiche di gestione aziendale e decide sulle problematiche aziendali di grande immagine.

Per diventare CEO bisogna studiare tanto. Non sarà una passeggiata, tanta formazione e tanta pratica ti aiuteranno a maturare le competenze di analisi e gestione che ti permetteranno di fare carriera.

Ora che abbiamo chiarito bene chi è il CEO e che cosa fa, se hai una startup o vuoi fare carriera all’interno di un’azienda non ti rimane che metterti all’opera per raggiungere subito il tuo obiettivo.

Se vuoi saperne di più e ricevere qualche consiglio più dettagliato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial

Terminate le selezioni per far parte del miglior percorso di accelerazione per startup! Da Zero alla costituzione in 6 mesi!